L’immobilità, la sedentarietà e le posizioni mantenute per troppo tempo hanno effetti negativi sulla nostra postura portando spesso a dolori, vizi posturali e alterazioni del movimento e delle funzioni muscoloscheletriche. Risulta fondamentale quindi aver cura del nostro corpo e, come avviene ad esempio per l’igiene dentale, identificare dei momenti ben precisi per l’igiene posturale.

Ecco qualche spunto:

RISVEGLIO

Molto spesso ci facciamo prendere dalla frenesia della giornata già al suono della sveglia.
Durante la notte sono avvenuti degli importanti fenomeni di rigenerazione ed è normale sentirci un po’ più rigidi: risulta quindi fondamentale “risvegliare” al meglio le nostre articolazioni e i muscoli…ma come fare?

La risposta ci viene data dal mondo animale, basta osservare un cane o un gatto che appena svegli iniziano un vero e proprio rituale fatto di stiracchiamenti, senza alcuna conoscenza di anatomia e biomeccanica, semplicemente, istintivamente, ascoltando questo “bisogno”.

Prenditi 5 minuti, appena sceso dal letto, mettiti in ascolto del tuo corpo, inizia a muoverti senza pensare troppo a cosa fare, l’idea è di cercare una posizione piacevole per il corpo e, appena raggiunta, di cercarne subito un’altra, come una danza lenta e fluida. Non forzare il movimento e continua a respirare.

stiracchiamento
igiene posturale
AL LAVORO

Non esistono posture e posizioni corrette o scorrette ma solo posture protratte nel tempo.
Il corpo umano è fatto per muoversi, stare fermi per più di 40 minuti ha effetti negativi sul
corpo.

E’ buona abitudine mettersi un timer o una sveglia e ogni 40 minuti stiracchiarsi sulla
sedia o alzarsi a fare due passi prima di riprendere il lavoro.

ABITUDINI QUOTIDIANE

Per avere uno stile di vita sano e non bastano le 2/3 volte a settimana che dedichiamo all’attività sportiva o motoria o alla palestra, ogni giorno dovremmo dedicare 30/40 minuti al movimento.

Ma è più facile di quello che pensiamo! Ci sono un sacco di occasioni per allenarci e
muoverci.

Ad esempio scegliere di fare le scale al posto di usare l’ascensore o non pretendere di trovare il parcheggio proprio davanti al posto in cui siamo diretti e “rassegnarci” a parcheggiare un po’ più distante sfruttando l’occasione per goderci una piccola passeggiata al posto di innervosirci in macchina.
Anche passare più tempo seduti a terra ci obbliga ad utilizzare gradi di mobilità articolare che l’utilizzo costante della sedia non permette di utilizzare, ad esempio giocare sul tappeto con i propri figli o qualsiasi altra attività di svago.

giocare con figli
PRIMA DI DORMIRE

La frenesia, lo stress e l’eccessiva attivazione del nostro sistema tonico posturale accumulati durante il giorno rischia di compromettere la qualità del nostro sonno e di conseguenza la rigenerazione del corpo.
Sarebbe buona abitudine prima di coricarsi dedicare 5/10 minuti a degli esercizi di respirazione, o almeno fare dei cicli di respirazione diaframmatica, inspirando dal naso ed espirando facendo uscire l’aria con un sospiro di sollievo.

pandiculation

Prova la nostra skill Pandiculation con l’insegnante Chiara Poletto per mettere in atto alcuni movimenti mirati all’igiene posturale!